I Greppi di Silli

Azienda agricola e Agriturismo nel cuore del Chianti a metà strada tra Firenze e Siena

 

Miele toscano

 

"… se le api sparissero dalla terra, all'umanità non resterebbero

che tre o quattro anni di vita!" Albert Einstein

 

Nella nostra azienda le arnie hanno da sempre colorato alcuni nostri campi e il miele appena raccolto ha da sempre fatto leccare i baffi ai più grandi e ai bambini! L'allevamento delle api è incredibilmente affascinante e avvicinandosi a questo piccolo ma infaticabile e organizzatissimo mondo se ne rimane facilmente ammaliati. Ecco perché di padre in figlio questa tradizione ancora continua con le sue tecniche e piccoli segreti. Chi come noi vive ogni giorno in campagna conosce bene il ruolo fondamentale che le api svolgono nell'impollinazione delle piante, contribuendo a mantenere questa nostra terra bella e varia. La vita di questi nobili insetti però è possibile solo in un ambiente sano e non contaminato dall'uso di fertilizzanti ed antiparassitari chimici.

 

Dedicarsi all'allevamento delle api per noi agricoltori vuol dire crescere nella consapevolezza che è necessario mantenere nelle nostre campagne la naturale biodiversità e non distruggere quindi, con uno sfruttamento intenso e sregolato, ciò che la natura ci ha donato.

 

In un ambiente pulito e incontaminato, e usando una tecnica di allevamento e raccolta del miele responsabile, otteniamo oggi mieli millefiori ed unifloreali di grande pregio. L'eleganti confezioni in carta permettono di proteggere il prodotto dalla luce e conservarne così l'ottima qualità per offrirvi un miele buono come quello appena raccolto. Il miele è ottimo nella preparazione di tutti i dolci quale sostituto dello zucchero: tende a dolcificare meno dello zucchero e può mantenere morbidezza e freschezza più a lungo. Tali dolci si caratterizzeranno sempre con un leggero aroma secondo il tipo di miele usato. Acacia, Sulla, Rovo ed Erba Medica sono i più delicati. Girasole, Erica, Eucalipto e Millefiori hanno aromi più intensi che caratterizzeranno maggiormente la vostra preparazione. Altro binomio antico ma tutt'oggi di moda è quello con i formaggi. Di seguito, insieme alle descrizioni dei nostri mieli, troverete i nostri suggerimenti.
Il miele viene chiamato unifloreale quando è stato prodotto prevalentemente con il nettare di un determinato fiore. Le api infatti visitano sempre anche altre fioriture secondarie che caratterizzano in modo unico il miele unifloreale prodotto in una specifica zona. Ogni miele unifloreale è distinguibile attraverso colore, granulometria, e ovviamente le caratteristiche organolettiche.

Curiosità

- Ogni alveare ospita 1 regina, poche centinaia di fuchi e dalle 20.000 alle 70.000 api operaie, secondo il periodo dell'anno con un picco in primavera-estate e un forte calo in inverno.
 
- Durante la stagione produttiva ogni ape operaia vive circa 50 giorni. L'ape regina vive invece fino a 4-5 anni e depone nella stagione produttiva fino a 2000 uova al giorno. 
 
- Per produrre 1 Kg di miele sono necessari oltre 50.000 voli di andata e ritorno dall' arnia ai fiori, per un totale di 150.000 Km, volati per bottinare fiori che crescono per un raggio di 3 km circa dall'alveare.
 
- Le api sono insetti estremamente sensibili all'inquinamento. Non sono mai stati riscontrati casi di inquinamento nel miele, in quanto le api muoiono prima di poterlo accumulare.
 
- Le api producono il miele dal nettare dei fiori che viene bottinato e trasformato grazie a delle sostanze specifiche proprie delle api per poi essere immagazzinato e lasciato maturare nei favi dell'alveare. 
 
- Il miele è costituito principalmente da zuccheri monosaccaridi quali fruttosio e glucosio. La diversa predominanza dell'uno sull'altro determina, con l'abbassarsi delle temperature, la cristallizzazione o meno del miele. Mieli ricchi in fruttosio tendono a rimanere liquidi a lungo, mentre i mieli ricchi in glucosio tendono a cristallizzare col tempo. Si consiglia di ammorbidire un miele cristallizzato ponendo il vasetto a bagno in acqua tiepida (non oltre i 40° centigradi per non variarne le caratteristiche organolettiche).

 I Greppi di Silli supports:   Find us on
Emergenza Sorrisi - Doctors for Smiling Children